Dolci posted by

Torrone al miele di castagno

Torrone al miele di castagno

Su suggerimento di un’amica ho provato il torrone morbido tuttifrutti di Montersino, con piccole modifiche, ho sostituito tutta la frutta con mandorle e il miele d’acacia con miele di castagno. Io e mio marito lo avevamo assaggiato alla fiera del torrone a Cremona e ci era piaciuto molto, così ho voluto provare a farlo con ottimi risultati.
l’esecuzione non è difficile, ma bisogna armarsi di pazienza e di un buon termometro da dolci.
La ricetta è sul libro “Le dolci tentazioni” la riporto per intero anche se consiglio di provare con metà dose, ne escono già così tre belle stecche.
INGR:
360 g di zucchero semolato
120 g di acqua
30 g di sciroppo di glucosio
240 g di miele d’acacia – io ho usato miele di castagno
60 g di albumi
30 g di zucchero semolato
50 g di arancia candita a cubetti
240 g di mandorle pelate
250 gr di nocciole
40 g di pistacchi
40 g di fave di cacao
100 g di albicocche secche
100 g di ciliegie candite
2 fogli di ostia
Ho fatto metà dose sostituendo il miele d’acacia con il miele di castagno e tutta la frutta con mandorle.
Cuocere a 146 °C i 360 g di zucchero con l’acqua e lo sciroppo di glucosio. in un pentolino a parte mettere il miele ma senza accendere il fuoco. Quando lo zucchero sarà arrivato a 118 °C circa, far scaldare il miele fino a 125 °C, poi versarlo subito sugli albumi che intanto saranno stati montati insieme ai 30 gr di zucchero. Versare subito lo sciroppo di zuchero, acqua e glucosio che nel frattempo sarà arrivato a 146 °C.
Lasciar girare ancora un po’, facendo sbiancare il composto ma senza montarlo eccessivamente (circa 4-5 minuti), poi aggiungere la frutta secca molto calda (tenuta nel forno acceso senza farla tostare), prima di aggiungere la frutta secca, cambiare la frusta con la foglia. Io ho aggiunto la frutta secca a mano usando una spatola con manico, non volevo che le mandorle venissero rotte dalla frusta.
Mettere il composto su una teglia rivestita con un foglio di ostia, coprire con l’altro foglio di ostia, livellare e porre un peso sopra. Lasciare raffreddare bene prima di tagliare in stecche della dimensione desiderata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Ultimi Articoli

FB Like Box

Facebook Subscribe